(2)

 Palloni-Sonda e Radiosondaggio: generalità
__
Ritorno alla home page

traduzione di Aki IZ0MVN



Vedere anche: Lista delle stazioni europee - Ascolto dei palloni-sonda meteo -

Sondaggio atmosferico


Per operare delle previsioni meteo gli specialisti hanno bisogno di conoscere lo stato dell'atmosfera giorno per giorno. Le misure effettuate a livello del suolo non bastano; è necessario conoscere la temperatura dell'aria, l'umidità relativa come anche la direzione e la forza del vento, a tutti i livelli compresi tra la superficie del suolo e un'altitudine di circa 15000m. Queste informazioni possono essere misurate da aerei di linea dotati di strumenti adeguati ma si utilizzano soprattutto palloni-sonda che ritrasmettono per radio le informazioni di pressione, temperatura, umidità relativa (simbolizzati dalle lettere P, T, U).

Radiosonde

Il pallone-sonda dotato di un emettitore radio è designato sotto il termine "radiosonda" o semplicemente "RS" o sonda in queste pagine. Esso è costituito da un pallone in latex gonfiato ad elio (talvolta ad idrogeno per ridurre i costi) al quale è sospeso un dispositivo elettronico sul quale sono collegati i sensori (PTU) che forniscono i segnali di modulazione ad un piccolo trasmettitore sintonizzato su 403 MHz circa (o 1680MHz in alcuni paesi). Al suolo, una stazione di ricezione/decodifica capta il segnale dell'emettitore e decodifica le informazioni trasmesse. La forza e la direzione del vento sono dedotte dalla dislocazione della radiosonda, cosa che può essere misurata in diversi modi: GPS (sempre più) ma anche LORAN-C, radar ecc... Il fabbricante finlandese VAISALA fornisce il 53% delle radiosonde rilasciate nel mondo (vedere, per esempio, la RS92-SGP, una radiosonda tra le più comuni.

Radiosondaggio

Le misure effetuate con l'aiuto di una radiosonda concernono un luogo ed un momento specifico. Per essere più facilmente operativi, i radiosondaggi effettuati nel mondo intero devono essere sincronizzati. Essi hanno luogo, di fatto, verso le 00h e 12h TU (si dice ugualmente 0000Z o 1200Z o ancora 12UTC). Certe stazioni effettuano dei radiosondaggi alle 06h e 18h ugualmente. Vedere L'ascolto delle radiosonde.
Più di 850 radiosondaggi sono effettuati almeno due volte al giorno nel mondo intero. La ripartizione dei centri di radiosondaggio non è regolare sulla superficie del globo ed i paesi sviluppati dell'emisfero nord (82%) sono meglio coperti che i deserti ed oceani dell'emisfero sud sud (18%). Di questi sondagggi, 820 sono effettuati da stazioni fisse e una trentina lo sono a partire da navi come, per esempio, cargo su linee regolari.
I radiosondaggi sono effettuati principalmente dai servizi di meteorologia ma succede di tanto in tanto d'ascoltare delle radiosonde rilasciate da:
- Centri di prova di armamento (test di missile, di munizioni, validazioni di sistemi di radiosondaggio...);
- Missioni scientifiche, servizi di sorveglianza dell'atmosfera (misure d'ozono, di radioattività...);
- Campagne particolari per lo studio della climatologia o la meteorologia regionale;
- Unità d'artiglieria prima dei tiri.

Centri di radiosondaggio vicini a Francia, Belgio e Svizzera

Queste pagine sono indirizzate non solamente agli amatori francofoni di Belgio, Francia e Svizzera e tendono a raccogliere il massimo di informazioni, potendo interessare il cacciatore di radiosonde che si trovi a Liège, Bayonne o Neuchâtel ma anche tutti i cacciatori europei. Per la maggior parte d'Europa consultare la Lista delle stazioni europee. I cacciatori germanofoni dispongono d'una versione del sito (già molto ampia) tradotta in tedesco da Walter, DJ9VF, gli italiani dispongono d'una versione del sito tradotta in italiano da IZ0MVN, Aki, e quelli ispanici hanno la loro, tradotta da Maxi EA5CV e Zalo EB1IBY.

Posizione del punto di caduta

Tenuto conto della direzione dei venti dominanti nell'Europa Occidentale, le radiosonde ricadono statisticamente più di frequente ad Est del centro di radiosondaggio.
La distanza media che separa il centro di radiosondaggio dal punto di caduta delle RS è dell'ordine di grandezza di 100 km ma può superare 300 km.
La carta a lato mostra i punti stimati di caduta delle RS rilasciate dal centro di Milano. I cerchi concentrici indicano le distanze a partire dal centro: 50, 100 e 150 km. Si vede che la distanza può superare i 150 km. I diagrammi di dispersione geografica dei punti di caduta per le altre stazioni di sondaggio assomigliano a questo.
Vedere: Principio di calcolo della traiettoria di una radiosonda.

home page