(1)  La radiosonda VAISALA RS90-AL

Ritorno alla home page

(traduzione di Aki IZ0MVN)

Vedere anche : La "pila ad acqua"Radiosonda VAISALA RS80-15L - La radiosonda VAISALA RS90-A La radiosonda RS92-SGP - La radiosonda RS92-KL - Ascolto delle radiosonde - Radiosondaggio -


Descrizione

La RS90 è un modello di transizione tra la RS80 e la RS92. Essa è apparsa alla fine degli anni 1990 ed ha costituito un netto progresso nella precisione delle misure rispetto alla RS80.

La RS90-AG, dotata di un ricevitore GPS per la misura dei venti, è stata introdotta nel 2000. Essa ha completato la gamma RS90 che comprendeva già la RS90-A e la RS90-AL.

La RS90-AL permette non solamente le misure PTU (pressione, temperatura ed umidità) ma anche la misura della direzione e della velocità del vento in quota con l'aiuto del sistema Loran-C. Come la RS92-KL che le è succeduta, essa comporta un ricevitore LF nella gamma dei 100kHz. I segnali Loran-C sono ritrasmessi, nello stesso tempo della telemisura, sulla banda 400-406 MHz. In AM si percepisce un crepitio in mezzo alla modulazione musicale trasmessa dall'emettitore.

Il suo aspetto è particolarmente sobrio ed originale, evidenziando una deliberata rottura con le scatole bianche in polistirolo.

Sulla foto a lato sono indicati:
A: antenna del trasmettitore 400-406 MHz;
L: antenna del ricevitore Loran-C;
T: sensore di temperatura;
U: sensore di umidità.



Caratteristiche

Dimensioni: 150 x 90 x 50 mm;
Massa: 260g circa con pila idratata, svolgitore e cordicella;
Frequenza: 400 a 406 MHz regolabile per mezzo di un piccolo condensatore semi-fisso;
Alimentazione: Pila 19V attivata ad acqua qualche minuto prima dell'uso. Il blocco pila viene immerso in un recipiente pieno d'acqua per 5 minuti, poi sgocciolato;
Autonomia: 135min, al minimo;
Modulazione: assomiglia a quella della RS92KL;
Potenza d'emissione:
Sensori: Assomigliano alla serie RS92: Barocap (P), Thermocap (T), Humicap (U) a due elementi sensibili. Il braccio di supporto dei sensori di temperatura e di umidità è una lamina che esce dal contenitore.


Foto

 
 (D) svolgitore dell'antenna Loran-C e della cordicella
 (C) connettore di calibrazione
 (H) foro per l'idratazione della "pila ad acqua"
 (M) contrappeso dell'antenna
 (F) regolazione della frequenza
 (P) vano porta-pila
   Il connettore di calibrazione (C) è accessibile quando si spinge la linguetta di cartone verso il basso.



 
 Dopo aver dissaldato e spostato le due piastre (M) e tagliato attentamente il nastro adesivo blu nei punti (d) si può aprire il cartone e mettere da parte il contenitore della pila (P).
La linguetta (L) può essere tirata fuori attraverso il foro rettangolare (M); si può vedere allora il circuito stampato principale sul quale si trova l'interfaccia dei sensori (I).
   (A): antenna a quarto d'onda 403 MHz
(AL): antenna filare Loran-C (100kHz) molto raccorciata
(Tx): emettitore 403 MHz nel suo schermo
(RL): ricevitore Loran-C.


Modulation

Esempi di modulazioni (che possono variare da un ricevitore all'altro): CW , AM, NFM et WFM

home page