(0)

 La dropsonda VAISALA RD93
Ritorno alla home page

(traduzione di Aki IZ0MVN)

Vedere anche: La radiosonda RS92-SGP - Il radiosondaggio -  

Una dropsonda è una variante molto particolare di radiosonda: mentre la RS effettua le sue misure nella fase di salita, trainata da un pallone, la dropsonda viene rilasciata da un aereo ad alta quota e rileva le sue misure discendendo lentamente sotto un paracadute essendo, la sua posizione, calcolata continuamente da GPS. I dati sono raccolti dall'aereo che l'ha rilasciata. Uno stesso aereo può seguire numerose dropsonde nello stesso tempo.

Descrizione

La dropsonda RD93, fabbricata da Vaisala-US è stata concepita dall'Atmospheric Technology Division (ATD) del National Center of Atmospheric Research (NCAR).
Il sistema di inseguimento a bordo dell'aereo è denominato AVAPS (Airborne Vertical Atmosphere Profiling System) e si occupa di tutto.
Rilasciata a 10000m, la caduta dura una decina di minuti, con una velocità stabilizzata a circa 660 m/min da una sorta di paracadute a forma di piramide invertita prevista per resistere al notevole vento relativo provocato dalla velocità dell'aereo.
La dropsonda nella foto a lato è stata ritrovata in territorio elvetico e reinviata a Météo-Suisse, a Payerne. Il circuito stampato porta le indicazioni NCAR/ATD/SSSF; quest'ultimo acronimo significa "Surface and Sounding Systems Facilities".
Legenda della foto a lato:
F: cordicella di qualche metro che lega la sonda al paracadute;
P: interfaccia d'antenna del ricevitore GPS;
M: microcontrollore;
C: connettore;
B: blocco delle pile;
Tx: trasmettitore 400-406 MHz;
A: antenna 403-406MHz;
S: orifizio di uscita della vena di misura;
TU: braccio di supporto dei sensori di temperatura ed umidità;
E: orifizio di entrata dell'aria nella vena di misura.



Caratteristiche

Dimensioni del contenitore: lunghezza: 410mm - diametro: 70mm;
Massa: 420g;
Frequenza: tra 400 e 406MHz con passo di 100kHz;
Alimentazione: 6 pile CR2 da 3V al litio, in serie - tensione minima di 15V -corrente 200mA;
Autonomia: 3h minimo;
Modulazione:
Potenza d'emissione: 100mW;
Sensori: Barocap (P) - Thermocap (T) ed Umicap (U);
Ricevitore GPS: modulo WS-3967 fabbricato da Wi-Sys costituito da un'interfaccia antenna e da un preamplificatore.

Sul sito VAISALA si troverà il data sheet della RD93 così come un avviso in inglese "che fare quando si trova una dropsonda".




Foto

 P : preampli d'antenna del ricevitore GPS
 M : microcontrollore MC68HC711
   P : preampli d'antenna del ricevitore GPS
 G : ricevitore GPS U-blox TIM-4P

 I : interfaccia dei sensori
 TU : braccio di supporto dei sensori di temperatura e umidità
   T : sensore di temperatura
 U : sensore di umidità


Caccia alle dropsonde

Senza esperienza in questo campo, non possiamo che avanzare delle ipotesi:
- la durata della caduta, relativamente breve, lascia poco tempo per fare numerosi rilevamenti;
- nel limite del possibile, cercheremo di procurarci il piano di volo dell'aereo, il programma dei rilasci e le frequenze utilizzate.