(0)

 La radiosonda Geolink-Modem tipo GL-98
Ritorno alla home page

(traduzione di Aki IZ0MVN)

Vedere anche: La radiosonda MODEM M2K2-DC - La radiosonda MODEM tipo GPSonde M10 -

Prima di Meteo-Modem e della M2K2 c'era Geolink-Modem (dipartimento meteo della società Geolink, creato nel 1998) e la GL-98. Concepita alla fine degli anni '90, apporta una piccola rivoluzione nella misura della pressione: semplicemente non la misura! In effetti, siccome la quota e la temperatura sono conosciute con grande precisione (grazie al GPS integrato, recentemente introdotto nelle radiosonde, essendo Geolink un pioniere anche in questo), attraverso il calcolo e l'aiuto dell'Equazione di Laplace si ritrova la pressione. Geolink-Modem ha avuto il merito di convincere i meteorologi dell'epoca che la presenza di un sensore di pressione era superflua in una radiosonda. La maggior parte degli altri costruttori ne ha seguito l'esempio.
Malgrado il loro prezzo elevato, le radiosonde che utilizzano il GPS per la loro localizzazione sono state accolte favorevolmente, dalla fine degli anni '90, poiché esse permettevano una facile misura degli spostamenti della sonda e quindi della misura dei venti in quota, nelle parti del globo mal servite dal sistema Loran. Alcune GL-98 sono state utilizzate per i radiosondaggi effettuati nell'Atlantico da navi mercantili per conto di Météo-France.

Descrizione della GL-98

Il contenitore in polistirolo è formato da due semi-gusci che proteggono ed isolano dal freddo le pile e i circuiti elettronici. Un coperchietto permette un facile accesso alle pile. L'imballaggio azzurrino avvolge il guscio che presenta un incavo, sulla parte superiore, che permette di alloggiare lo svolgitore di cordicella piatto.
All'interno, l'insieme dei circuiti elettronici costituisce un sistema complicato: non meno di quattro piastrine assemblate. L'antenna del ricevitore GPS è molto originale, il suo diagramma di radiazione favorisce la ricezione dei satelliti, qualunque sia la loro posizione nel cielo.
L'antenna dell'emettitore 400-406MHz è un semplice quarto d'onda in filo elettrico rigido. Essa viene completata da due radiali o contrappesi che ne migliorano il funzionamento. Durante la preparazione della sonda, al tecnico basta dispiegare i radiali in orizzontale e lo stilo verso il basso.
La lunghezza del braccio di misura (160mm) non è stata scelta a caso: essa si avvicina al quarto di lunghezza d'onda a 400MHz.
Il trasmettitore, particolarmente potente, è racchiuso in un piccolo contenitore schermato.

(T) sensore di temperatura (parzialmente coperto);
(U) sensore di umidità;
(A) antenna del trasmettitore 403 MHz;
(Cp) contrappeso dell'antenna 403MHz.
   (Ag) antenna del ricevitore GPS;
 (Cp) contrappeso dell'antenna 403MHz;
 (A) antenna del trasmettitore 403 MHz.
 


Caratteristiche

Dimensioni del contenitore: contenitore in polistirolo 145mm x 112mm x 155mm di altezza.
Massa : 200g senza il blocco di pile, 400g con le pile.
Frequenza: sintetizzatore con passo di 200kHz
Alimentazione: 8 Pile alcaline 1.5 V
Autonomia: superiore a 3 ore secondo il costruttore.
Modulazione: PSK 4800 baud.
Potenza di trasmissione: 300 mW.
Sensori: temperatura, con termistore - umidità, con sensore capacitivo basato sulle variazioni di permittività del dielettrico. Nessuna misura di pressione. La direzione e la velocità del vento sono determinate a partire dagli spostamenti della sonda, misurati per mezzo del ricevitore GPS.


Foto

(T) sensore di temperatura (termistore);
(A) antenna del trasmettitore 403 MHz;
(GPS) antenna del ricevitore GPS;
(U) sensore di umidità.
   Il ricevitore GPS marcato "Trimble".

 L'antenna del ricevitore GPS non manca di eleganza.    Il sensore di temperatura è un termistore. La vernice bianca, che lo ricopre, limita l'influenza della radiazione solare.


Modulazione

Nessuna registrazione disponibile.


Grazie a Richard per il dono della sonda.



home page