(3)

Tappa 5: decodifica della posizione GPS di una RS92SGP
_
Ritorno alla home page

(traduzione di Aki IZ0MVN)

Vedere anche: : Uso della decodifica per localizzare il punto d'impatto - Il caso particolare della decodifica dei segnali di una RS92AGP o BGP -

Scopo della tappa

- recupero degli almanacchi per la correzione dei dati GPS ricevuti dalla sonda;
- parametrizzazione prima della decodifica;
- uso del tracciato sulla carta.

La tappa precedente

Parametrizzazione elementare e creazione di una carta

Recupero degli "almanacchi"

Le informazioni di posizionamento tramite GPS trasmesse dalla radiosonda sono insufficienti per calcolare la sua posizione esatta. SondeMonitor ha bisogno dei parametri propri di ogni satellite, i quali sono disponibili sul sito: http://www.navcen.uscg.gov/archives/gps/2008/ALMANACS/SEM/
Questi parametri vengono importati molto facilmente sotto forma di un file con estensione .AL3 che deve essere messo nella cartella in cui è installato SondeMonitor.
Per questo, andare nel menu "Tools", sotto-menu "GPS Elements" e cliccare sull'opzione "Almanac from Internet"
Verificare che l'anno sia proprio quello in corso e cliccare sull'ultimo file della lista, poi registrarlo.
Nota: se il sito "navcen" non è aggiornato, o è indisponibile, si può anche recuperare il file almanacco sul sito seguente: http://celestrak.com/GPS/almanac/SEM/2008/

Caricamento della giusta mappa

Nella tappa 4 figura la procedura per creare e calibrare una mappa.
Per caricarne:
- nel menu "Files" cliccare sull'opzione "load a map";
- scegliere il file corrispondente alla mappa.

Lancio della decodifica con posizione GPS

- Cliccare sul bottone [SGP] poi sulla spia verde per iniziare la decodifica come in tappa 2 e tappa 3
- Nel menù "Tools" cliccare sull'opzione "GPS arm"
La finestra di dialogo, a lato, si apre.
1) scegliere il Centro meteo nella lista scorrevole
A poi premere sul bottone B. Altrimenti, scegliere le coordinate geografiche nelle zone C e D (se non si conosce il luogo di lancio, la cosa migliore è immettere le coordinate del luogo d'ascolto). Una distanza superiore a 400km può provocare una visualizzazione erronea della posizione GPS;
2) lasciare il valore iniziale della pressione atmosferica (1013 hPa);
3) verificare la data
F e l'orario G del lancio (un errore di più di 2h provoca una visualizzazione aberrante della posizione GPS;
4) scegliere l'opzione "Almanac" in
H;
5) scegliere l'opzione "3D" in
J altrimenti l'altitudine "GPS" mostrata sarà quella corrispondente alla pressione atmosferica.

La conferma attraverso il tasto [OK] provoca l'apertura d'una finestra di selezione di file. Si sceglierà il file "Almanac" (estensione .AL3) più recente e si confermerà (un file almanacco scaduto da oltre una settimana provoca la visualizzazione d'una quota erronea rispetto alla posizione geografica).
Il tracciato della posizione GPS sulla mappa può cominciare.

Lettura del tracciato sulla mappa

Il tracciato di traiettoria si fa con l'aiuto di punti di diversi colori:

1 - Verde: Salita, posizione GPS correttamente ricevuta;
2 - Blu: Salita, decodifica della sola PTU;
3 - Rosso: Discesa, posizione GPS correttamente ricevuta;
4 - Ocra: Discesa, decodifica della sola PTU;
5 - reticolo indicante la posizione stimata del punto d'impatto, ricalcolato ad ogni misura.
Si può zoommare sulla mappa utilizzando i tasti rotondi gialli + e - della barra di icone o usando la manopola del mouse. Lo spostamento della mappa si ottiene premendo il tasto sinistro del mouse e trascinandolo;
qui lo scoppio si è verificato tra il punto 1 e 3.
Note
Se il tracciato non appare sulla mappa, verificare che la posizione geografica della sonda si trovi bene sulla mappa. "Zoommare indietro" e guardare intorno alla mappa che il tracciato non vi si trovi. Succede anche che i punti blu o verdi si confondano con i colori della mappa.

"Cursor data"

Cliccando sulla mappa (o su certe curve) con il tasto destro del mouse si fa apparire una finestra chiamata "Cursor Data" che somiglia molto alla finestra "processing SGP Sonde" (v. tappa 3). Muovendo il cursore sulla carta, appaiono le proprietà del punto più vicino. Per scegliere più precisamente un punto bisogna zoommare sulla mappa.

"Sonde Finder"

La finestra "Sonde finder" si apre quando si clicca sul tasto rotondo a fondo blu contenente una freccia gialla nella barra delle icone oppure cliccando sull'opzione "Sonde Finder Window" nel menu "View".
E' uno strumento molto utile per orientare l'antenna direttiva durante una decodifica o per conoscere la distanza fino alla RS (Range). Quando la radiosonda cade, appare una seconda freccia di colore rosso che indica la direzione del punto d'impatto.
Le coordinate del punto d'impatto teorico sono indicate nelle zone "Aim latitude" e "Aim longitude".
"Ref. Latitude" e "Ref Longitude" sono le coordinate del luogo di decodifica che si immette nell'opzione "Home location" del menù "Options".

"Coordinates display"

La scelta "Coordinates display" è accessibile nel menù "Options". E' il formato in cui saranno mostrate le coordinate della sonda (nel solo caso delle RS92-SGP o AGP) nella finestra di dialogo "Sonde Finder". Abbiamo una preferenza per Lat / Long in formato sessagesimale, ma potete scegliere la visualizzazione in UTM o UK NGR (formato utilizzato dagli anglosassoni).
Nota: il formato UTM differisce leggermente da quello utilizzato dalle ADRASEC per le ricerche goniometriche. In effetti, le ADRASEC utilizzano l'UTM MGRS (griglia militare), mentre SondeMonitor propone l'UTM civile: il quadrato di 100 km è codificato in cifre e non in lettere. La differenza è facilmente visibile utilizzando il programma conversion.exe

Tappa seguente

I dati decodificati da SM sono immagazzinati in file che possono essere sfruttati a posteriori. La tappa 6 ci permetterà di imparare ad eseguire un "GPS post-process". Vedremo anche un esempio di decodifica.

Malfunzionamenti

- il GPS non mostra che una latitudine palesemente errata: vedi tavola in basso;
- la traiettoria non si traccia, la posizione GPS è erronea: verificare la posizione geografica immessa nelle zone
C e D (launchsite) come, anche, la data e l'ora. Se si ignora il sito di lancio, prendere le coordinate del sito di ascolto;
- la posizione del tracciato è scalata: verificare che la mappa sia stata correttamente calibrata (non più di un decimale per il valore dei minuti) e che il file AL3 scelto corrisponda press'a poco alla data della decodifica (non alla data del post-processo);
 Latitudine  Longitudine  Altitudine  Residuale  Cause rimedio eventuale
 0  0  0  10000000000  GPS non armato => "GPS arm"
 buona  buona  errata  <100m  RS al suolo, numero di satelliti insufficiente
 buona  buona  errata  >100m  file almanacco (.AL3) scaduto da più di tre giorni
 molto grande  0  0  10000000000  RS coricata, numero di satelliti insufficiente
 molto grande  0  0  10000000000  Orario o data errata => rifare l'operazione "GPS arm" precisando bene la data F e l'ora G.
 errata*  errata*  palesemente errata  >100m  Sito di lancio lontano più di 400km dalla posizione della RS
(*): o decimali instabili