(0)

 La caccia senza previsione, con una squadra
 
Ritorno alla home page


(traduzione di Aki IZ0MVN)

Vedere anche: L'ascolto delle radiosonde - Preparazione di una spedizione - Addestramento e preparazione - Previsione di traiettoria - Volo di una RS - Caccia CON previsione, con una squadra -

Ecco un metodo conveniente quando il percorso della RS non supera i 60 km e si è da soli, senza alcuna previsione. Se si dispone di una previsione, si può economizzare sui rilevamenti a corta distanza dalla stazione di radiosondaggio e concentrarsi sulle misure durante la caduta della RS, nella zona di caduta.

Scopo

Lo scopo è di trovarsi a meno di 15km dal punto di caduta della radiosonda al momento dell'atterraggio.
Per questo bisognerà:
- determinare grossolanamente in quale direzione si dirige la RS;
- cercare di sistemarsi sotto la verticale del punto di scoppio;
- raggiungere la zona di caduta al più presto.

Ipotesi

In mancanza di previsioni si partirà dalle ipotesi seguenti:
- percorso di 60 km in linea retta;
- scoppio a 2/3 del percorso;
- scoppio nel giro di 100min (1h40);
- durata totale del volo 160 min (2h40).

Principio

In generale, la velocità di spostamento della RS è più bassa durante la parte di volo in cui essa si trova al di sotto di 8000 metri dove la velocità del vento è più bassa. Così, per percorrere i primi dieci chilometri ci vorranno 30 o 40 minuti mentre i seguenti dieci richiederanno meno di un quarto d'ora. Si avrà, dunque, molto più tempo per effettuare il primo rilevamento che non i successivi.
Il metodo è il seguente:
- sulla carta al 1/200.000 tracciare 4 cerchi centrati sulla posizione della stazione di radiosondaggio (
CM) e di raggio 10, 30, 50 e 60 km;
- il primo rilevamento sarà effettuato da un posto ben esposto, a una dozzina di chilometri dalla stazione di radiosondaggio, in prossimità di una via rapida (punto
R). Se viene effettuato alla fine di 40 minuti di volo, esso taglierà il cerchio di 10km di raggio, nella posizione in cui si trova la RS, sia al punto a, sia al punto b. E' l'angolo di sito che permetterà di togliere il dubbio; sapendo che se il segnale proviene dalla verticale sarà ritenuto valido il punto a.
- il rilevamento seguente potrebbe essere effettuato a partire dal punto R ma la precisione sarebbe meno buona e si perderebbe del tempo per avvicinarsi al punto di caduta.

Esempio

Il cammino seguito dalla radiosonda è rappresentato a tratto rosso.
1) il rilevamento 1, effettuato 40min dopo il decollo, taglia il cerchio dei 10km in 1a e 1b. Viene ritenuto valido 1b poiché l'angolo sotto il quale il segnale è ricevuto è basso sull'orizzonte; il cammino seguito dalla RS viene supposto essere la retta
d1.
2) Ci si porta al punto 2 in 40 minuti a 40km, in linea d'aria, senza fare rilevamenti intermedi per non perdere tempo. Dal punto 2 la direzione del segnale è quella del punto 2a con un angolo di sito di 60 o 70° sopra l'orizzonte. Essendo il rilevamento tangente al cerchio, non permette di ottenere un punto preciso. La direzione seguita dalla RS è supposta essere la retta
d2.
3) dal punto 3 il rilevamento conferma che la traiettoria della radiosonda è una retta
d3 bisettrice dell'angolo formato da d1 e d2.
4) In 4 ci si trova a breve distanza dalla RS poiché il segnale è mlto forte, la direzione varia lentamente, l'angolo di sito diminuisce a vista d'occhio e il segnale diminuisce rapidamente d'intensità prima di sparire. Quest'ultimo rilevamento deve essere effettuato con attenzione poiché permette di determinare il punto di caduta IP alla sua intersezione con la bisettrice dell'angolo
d2-d3.
Note:
- Se al punto 2 il rilevamento dà una direzione prolungando, più o meno, d1 ciò significa che la velocità di spostamento è nettamente più alta di quella prevista nelle ipotesi; bisognerà, allora, scegliere un punto 3 a 60 o 70km.
- La durata del volo può variare tra 120 e 180 minuti.
- Se il segnale non è molto forte e la sua direzione risulta bassa sull'orizzonte, la RS è lontana ed è il caso di cercare di raggiungerla senza perdere tempo.


home page